Relazione a distanza, sproloqui del venerdi.

C’è un passo di che tu sia per me coltello di David Grossman che mi fa sognare ad occhi aperti.
Alla fine, la loro è una relazione a distanza un poco platonica, se possiamo definirla così.
Parla di una parentesi, di lui che vuole insinuarsi in questa parentesi con lei ed il mondo rimane fuori.
Io mi sento così, ovviamente in positivo, è bello stare in una parentesi con qualcuno, le parentesi ti fanno sentire al sicuro.
Io invece mi sento come una strada piena di curve, che però vuole diventare una grande autostrada, una di quelle linee rette belle e facili da percorrere.

Le relazioni a distanza ti mettono a dura prova, questo si sa già.

Però, sento che ogni giorno la strada piena di curve si sta sempre di più raddrizzando, si mette un mattoncino alla volta.
Questi mattoncini stanno pian piano creando una strada retta, grande il doppio di prima.
E’ così grande che quando poi ci potrà essere uno sbandamento, non si rischia di finire fuori strada.

In questi giorni mi è pesato particolarmente vivere una relazione a distanza.


Ho passato momenti tremendi in cui bastava una cosa qualsiasi per farmi scoppiare in lacrime.
Alcune volte è anche difficile sentire la distanza, ironizzo sempre dicendo che sono una persona needy.
Molte volte vedo le cose troppo storte, è un mio difetto.
Le relazioni a distanza temprano l’anima ed il corpo e purtroppo, molte volte vorrei abbattere subito questa distanza ma non si può.
Capisco ora perchè la pazienza è la virtù dei forti, prima lo capivo a metà.
Io direi anche che una relazione a distanza ti insegna a scendere a compromessi, ma nel vero senso della parola.
Io lo ammetto, ho degli sbalzi d’umore pazzeschi, specialmente quando sento di più la distanza.
In quei momenti mi sento in quella strada a curve, con me che vado decisamente troppo veloce e con il mio cervello che non sa come frenare.
Ma un manuale d’uso ancora non l’hanno creato?

No Comments Yet.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *