Esiste una cura alla mancanza?

No, non esiste.
Qualcuno di voi ha pensato “ah wow ha scoperto qualcosa che non so!”, invece no.

Non esiste una cura alla mancanza, la mancanza ti dimostra che ci tieni.

E’ un po’ come quando hai provato quel nuovo piatto, hai assaggiato il gusto e lo vuoi tutti i giorni.
Solo che in questo caso, il piatto non ti stanca mai, non ne hai mai abbastanza.

L’amore a distanza è come un giro sulle montagne russe, c’è l’adrenalina, la gioia, ma anche i sentimenti negativi che senti riaffiorare proprio quando inizi a sentire la mancanza.

amori a distanza

Ed io questo amore a distanza l’ho scelto, dopo che mi è quasi capitato per caso di ri-mandare dopo 7/8 anni quell’amicizia su Facebook.
Venditi ha ragione, è proprio vero che certi amore non finiscono ma fanno giri immensi e poi ritornano.
Lo sproloquio di oggi è dovuto al mio stato d’animo, ho quell’attimo di down che mi fa tanto sentire la sua mancanza.

Di quelle mancanze che ti fanno mancare il fiato e non ti fanno concentrare.
Il periodo attuale è molto stressante, devo finire tante cose, il percorso universitario che ora è nella direzione giusta ed è in dirittura d’arrivo per iniziare.
Avete presente quando vedete il traguardo? Siete vicini ma non potete ancora raggiungerlo.
Ecco come sto, ecco quello che provo.
Se tutto va bene nei prossimi giorni potrò prenotare il volo per andare in Uk, se tutto va bene fine febbraio.
Ed in questo momento ho bisogno di tutti i pensieri positivi che potete avere.
L’amore a distanza è così, un turbine d’emozioni ed una continua ricerca di modi per avvicinarsi, anche quando i km che ci separano sono tanti.

Ironizzo e dico sempre d’aver perso la dignità, sono ufficialmente una piagnona che non vede l’ora di essere di nuovo nel posto più bello del mondo.
Dove c’è lui.

p.s. qualcuno ha esperienze di volo con atterraggio a London Luton con EasyJet?

 

 

No Comments Yet.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *