Inno agli imperfetti

Inno agli imperfetti.

A quelli che la mattina fanno tardi perchè versano il caffè sul tavolo.
A quelli che non sono sempre in posa, escono con i capelli spettinati e non se ne vergogno.
Inno agli imperfetti che sbagliano, sbagliano e sbagliano ma poi si rendono conto di aver sbagliato e recuperano, con cuore ed anima.
Inno a quelli delle scelte sbagliate, dei treni in ritardo o di quelli che non sempre riescono a prendere.
A quelli che comunque vada, davanti alle avversità non si arrendono. Piangono, si disperano ma non si arrendono.
Inno agli imperfetti che cambiano vita, tolgono gli attributi e decidono di stravolgere tutto.
A quelli che hanno il coraggio di amare di nuovo, dopo avere il cuore a pezzi.
A chi ascolta la stessa canzone per giorni, a chi invece non riesce proprio ad ascoltarla quella canzone.

Inno agli imperfetti che girano con il pantalone spiegazzato, quella mattina il ferro da stiro non è riuscito a collaborare ma si doveva comunque uscire.
A chi ha il frigo vuoto e dice di dover fare la spesa, ma poi se ne dimentica.
A chi poi la fa e compra solo cose che non servono, patatine, schifezze e dolciumi vari.
Inno agli imperfetti che ballano in stanza da soli con la musica a palla, ognuno avrà il diritto di reagire da solo come vuole no?
A quelli che il bicchiere qualche volta lo vedono mezzo vuoto ed alla fine va bene così, non prendiamoci in giro, si può anche essere negativi ogni tanto siamo solo umani.

Inno agli imperfetti che continuano a provarci, che perseguono i propri sogni con tenacia anche davanti a mille porte in faccia.
A chi ha il coraggio di essere se stesso, ogni giorno.
A chi ha il coraggio di cambiare, per diventare la migliore versione di se stesso.
A chi ha il coraggio di osare.

Un poco anche a me.

 

No Comments Yet.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *