Divide et impera

E’ da un po’ che non scrivo un post personale, da qualche giorno ho questa locuzione latina in testa.

Divide et impera, me lo ripeto come se fosse una cantilena e penso a quello che mi è successo in questo mese.
Mi è capitato di fermarmi a pensare tanto, forse perchè in questo ultimo mese mi sono successe tante cose.
Mi sono sentita quasi nel cestello della lavatrice, con la centrifuga ad 800.

Ma sono ancora qui e so che a qualcuno brucia il popò per questo.

Ora mi sono trasferita, abbiamo anche cambiato casa, una casa più grande pronta per accogliere amici e parenti che ci verranno a trovare dall’Italia.
Ho iniziato le procedure per registrarmi ovunque qui, aspetto le letterine manco fossero quelle per Hogwarts.
Questo primo mese mi ha fatto capire di più chi sono e chi non sono amici.
Chi si è fatto sentire, chi ho chiamato, chi ho contattato.
Per alcune persone è stato deludente, ma si sa che quando ci metti la distanza di mezzo le amicizie labili si affievoliscono man mano.
Per altri porto rancore, anzi forse disprezzo addirittura.
Chi ti ferisce non merita di essere considerato, chi ti crea vuoti non merita di essere considerato e sarebbe semplice dire “ti auguro il peggio etc”, non sarebbe classy e non sarebbe da me.
Come spesso dico, a certe persone auguro di vivere semplicemente la propria vita, perchè essere chi sono è già una punizione.
E sono sicura che il tempo mi darà ragione, è sempre stato così.

Io sto bene, ficcatevelo in testa, sto bene e sono felice, cosa che non tutti potranno provare nella loro vita.
Chi come me riesce a rialzarsi nella vita, lottando con le unghie e con i denti, è una persona scomoda.
Il fatto di non abbattermi mai è una dote che ha dato fastidio a molti, a me viene solo da ridere.
Non voglio essere fatalista, non voglio dire frasoni ad effetto, dico solo in maniera classica che quando i nodi verranno al pettine la mia porta sarà chiusa.
Questo trasferimento funge e fungerà da pulizia amicizie, cancellazione estrema del superfluo.

Divide et impera, il mio attuale motto.
Ho cercato di salvare sempre tutti, tante persone si sono aggrappate a me perchè ero quella forte ma di fatto non ho mai avuto una gratificazione ma frecce conficcate nella schiena.

Una cosa la posso dire, non permetterò mai a nessuno più di rovinare cose e persone per me importanti.
Io decido nella mia vita, io so scegliere.
Perchè di scelte si parla, io scelgo sempre chi ho nella mia cerchia di affetti, io so scegliere quasi sempre.

E posso dire con assoluta certezza che questo shit storm che mi è stato buttato addosso ha ottenuto l’effetto contrario, non mi ha distrutto mi ha solo fortificato.
Ci sono state alcune ferite ma le cicatrici possono anche essere belle e sexy.
Chi ti vuole distruggere merita di vivere la sua vita col rimorso, chi prova a farti del male merita di avere la consapevolezza di quello che ha fatto.
Da parte mia, posso dire con serenità e certezza che baby, il tuo scopo non è stato raggiunto.

Questo è solo l’ennesimo caso di persone tossiche nella propria vita, che per fortuna poi ad un certo punto si rivelano per quello che sono.

Il mio consiglio per tutti? Eliminate tutte le persone negative, circondatevi di amore ed affetto e potrete conquistare il mondo.

 

Rita, in carne e ossa in diretta dal Regno Unito col dito medio alzato.

No Comments Yet.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *